subscribe: Posts | Comments

Le migliori attrazioni da visitare in Toscana

Commenti disabilitati su Le migliori attrazioni da visitare in Toscana

La Toscana rappresenta una delle migliori regioni italiane senza alcun dubbio, come dimostrano tutte le bellezze paesaggistiche del luogo, i monumenti e tutte le altre forme d’arte che sono presenti all’interno del territorio. In quanto tale, la regione è particolarmente vasta e non è semplice scegliere tra tutte le bellezze che può offrire. Tuttavia, per tutti quei turisti che vogliono visitare la Toscana e godere delle sue bellezze, sono diverse le attrazioni che possono essere visitate e scelte in base alla loro bellezza e in virtù del loro valore: vale la pena prenderne in considerazione qualcuna, pur non con un’esigenza di classificazione o di gerarchia, dal momento che tutte si equivalgono in quanto a bellezza artistica o panoramica. 

Galleria degli Uffizi

Tra le migliori attrazioni da visitare in Toscana, la prima che merita assoluta considerazione è la Galleria degli Uffizi. Gli amanti dell’arte ritroveranno, all’interno di questo museo, non soltanto un clima incredibilmente culturale, ma anche una vastissima collezione di opere d’arte che sanno congiungere epoche, personaggi e artisti che hanno fatto la storia dell’arte italiana. Dalla collezione dei Medici fino alle opere di Raffaello e Botticelli, che sono in gran parte conservate all’interno del museo, passando per autori che hanno fatto la storia dell’arte grazie alle loro innovazioni. 

Vale la pena citarne alcuni: Giotto, Tiziano, Pontormo, Bronzino, Andrea del Sarto, Caravaggio, Dürer, Rubens, Leonardo da Vinci. Chi vuole conoscere la cultura toscana senza alcun filtro e, in particolar modo, la genesi dell’arte e della cultura fiorentina e italiana non può sottovalutare l’importanza della Galleria degli Uffizi, che raccoglie ogni anno quasi 3 milioni di visitatori, a dimostrazione di un’attrazione turistica che emerge all’interno della realtà nazionale. 

Torre di Pisa

La Torre di Pisa è sicuramente uno dei segni più riconoscibili dell’Italia all’estero: iconicamente, se si vuole rappresentare l’Italia attraverso uno skyline, si utilizzano alcuni simboli come il Colosseo, il Duomo di Milano e la Torre di Pisa, che deve il suo successo e la sua storia turistica alla pendenza naturale che, nel corso dei secoli, è aumentata sempre di più, per quanto sia continuamente salvaguardata e messa in sicurezza da tutti gli addetti ai lavori che danno sicurezze circa la vivibilità turistica del monumento.

La torre pendente si trova all’interno del Campo dei miracoli, una piazza certamente importantissima per gli altri monumenti che sono inclusi al suo interno, non certo meritevoli di stima e attenzione, per quanto la tendenza a fotografare la Torre di Pisa (spesso con il classico movimento della mano che porta a volerla raddrizzare) sia ormai più celebre della torre stessa. 

Ponte Vecchio

Si torna a Firenze, meta di alcune delle bellezze artistiche italiane più considerevoli, per citare la terza tra le migliori attrazioni da visitare in Toscana: il Ponte Vecchio. Si tratta di uno dei ponti più famosi al mondo, in grado di attraversare il fiume Arno per 150 metri e di fungere anche da simbolo rappresentativo per la città di Firenze, grazie alla sua bellezza e al pregio architettonico che certamente lo definisce. Per i più attenti, il ponte è definito anche dalla presenza di alcune lapidi e iscrizioni, tra cui i versi del sedicesimo canto del Paradiso dantesco: CONVENIASI A QVELLA PIETRA SCEMA

CHE GVARDA `L PONTE, CHE FIORENZA FESSE

VITTIMA NELLA SVA PACE POSTREMA.