subscribe: Posts | Comments

Risparmiare in casa con la scelta dei giusti infissi

Commenti disabilitati su Risparmiare in casa con la scelta dei giusti infissi

Molto spesso tendiamo a sottovalutare il peso delle nostre scelte, quotidiane o a lungo termine, ed il loro ritorno in positivo o in negativo: è infatti molto varia la possibilità di intervenire sulle nostre uscite economiche attraverso alcuni semplici aggiustamenti che potrebbero andare non solo a migliorare la nostra abitazione in sé, ma anche a farci poi risparmiare nel momento in cui arrivano le varie bollette.

Per esempio è davvero fondamentale la scelta dei giusti infissi, che ci permettano in un colpo solo di limitare le nostre spese per quel che riguarda i consumi ma anche di poterci permettere lo sfizio di considerare a tutti gli effetti anche finestre come elemento d’arredo. Queste ultime hanno infatti un notevole impatto alla vista e possono risultare determinanti per la resa estetica di una stanza.

Come scegliere i giusti infissi

Gli infissi possono realmente fare la differenza sotto più punti di vista, ovvero a livello pratico e funzionale ma anche estetico e, per l’appunto, economico ed ecologico. Tutto sta nel rinnovare il proprio appartamento optando per le soluzioni più innovative ma che al tempo stesso riescono ad agevolarci in maniera diretta.

Il vero fattore essenziale, la caratteristica basilare insomma, è riconducibile alla tipologia di questi elementi: è infatti importante scegliere infissi termoisolanti. Questo tipo di oggetto è infatti pensare in maniera apposita per andare ad agire direttamente su quelli che sono i difetti o le debolezze degli infissi tradizionali, e quindi fornire un risultato molto più efficace.

In sostanza essi vanno a garantire l’isolamento termico, grazie alla cooperazione di due elementi: i telai ma anche i vetri. La logica conseguenza è un’efficienza termica assolutamente superiore alla media. Ma come possiamo scegliere il giusto materiale per i nostri infissi? Esistono più variabili, e starà a noi decidere su quale optare in base a due fattori: le loro caratteristiche e quelle dell’ambiente circostante le nostre finestre.

Gli infissi termoisolanti possono essere costituiti sostanzialmente da quattro materiali: PVC, legno e alluminio, ai quali si aggiungono gli infissi ibridi. Cominciamo con il PVC: essa è la sigla del polivinilcloruro (o cloruro di polivinile), ovvero una plastica riciclabile ottima per l’isolamento termico e la resistenza agli agenti atmosferici. Questa è l’alternativa più economica tra quelle in commercio.

Esiste poi l’alternativa rappresentata dagli infissi in alluminio, un poco più costosi ma in grado di offrire una gamma di alternative (strutturali e cromatiche) più elevata rispetto al PVC, e da quelli in legno: questi ultimi vantano un incredibile isolamento termico ma al tempo stesso una resa estetica più raffinata rispetto agli altri. A tutti questi vanno aggiunti gli infissi ibridi, che possono essere formati da due dei materiali citati.

Perché ci porta a risparmiare in casa

Come abbiamo visto le possibilità fornite dagli infissi sono parecchie, ma a prima vista sembrano presentare costi tutt’altro che esigui. Al contrario invece effettuare un intervento di questo tipo può aiutarci a risparmiare in una duplice maniera. In primo luogo per i vantaggi a lungo termine che avremo da questo tipo di elementi.

Degli infissi nuovi saranno infatti estremamente efficaci contro gli agenti atmosferici e contrasteranno ogni tipo di spiffero, di fatto azzerandoli: oltre ad essere un lato molto positivo per la nostra quotidianità, questo andrà ovviamente a influire in maniera ottimale anche sulla nostra bolletta.

Dall’altra parte, ormai da anni si può contare sugli Ecobonus relativi alla domotica e nello specifico alle agevolazioni fiscali destinate a tutti quegli interventi che vanno a rivalutare gli appartamenti in termini ecologici: se infatti dimostreremo di diminuire l’impatto ambientale del nostro immobile e migliorarne le prestazioni, potremo usufruire di questi incentivi.